Derattizzazione a Roma

I servizi di derattizzazione di Crocea sono attivi e puntuali a Roma e provincia per l’eliminazione dall’ambiente di topi e ratti.

Ratti e topi sono fra i parassiti più degni di nota. Essi rappresenta più di un disagio, poiché questi mangiano e contaminano il cibo, danneggiano le strutture e possono veicolare parassiti come pulci, pidocchi e acari. Portatori questi ultimi di agenti patogeni pericolosi.

Ci sono poi i danni di immagine che essi causano alle aziende, alle attività alimentari e anche a volte a interi quartieri. Alberghi, ristoranti, scuole o condomini, hanno fra i loro obiettivi quello di pianificare regolari di disinfestazione da topi e ratti.

Come si esegue una derattizzazione?

Crocea offre un servizio di derattizzazione utile contro qualsiasi tipo di topo, dal topo domestico a quello selvatico, fino al toporagno.

La derattizzazione moderna viene effettuata attraverso diverse tecniche. Alcune tese alla prevenzione senza uccisione, altre all’avvelenamento tramite l’utilizzo di esche ratticide anticoagulanti, più raramente alla cattura.

Affinché la disinfestazione di topi e ratti non resti una sfida che necessita un monitoraggio continuo è importante mettere in atto delle strategie di prevenzione più sicure e non letali, come l’inserimento di barriere fisiche che impediscano il passaggio di questi parassiti all’interno del perimetro della struttura da proteggere. Si utilizzano a questo scopo comuni materiali da costruzione resistenti ai roditori, come cemento, lamiere, reti metalliche e sigillanti a base di resine epossidiche e fibre di vetro. In alcuni casi le ditte di disinfestazione possono coordinare il loro lavoro con quello di architetti e muratori.

Le esche avvelenate sono indispensabili quando c’è la necessità di eliminare fisicamente il parassita, ma vanno usate con cautela perché prevedono l’utilizzo di metodologie laboriose, costose, disordinate e a volte pericolose per la fauna utile. Queste esche sono poste in apposite scatole erogatrici, studiate in modo da essere sicure per le persone e non essere accessibili per gli animali domestici. Queste esche non attraggono i nostri animali e la quantità di sostanza attiva contenuta in ognuna non è considerata sufficiente a provocare intossicazioni o problemi importanti per loro.

Sono disponibili vari tipi di trappole di monitoraggio per i roditori, contenenti per lo più esche alimentari preparate con fosfato di zinco. Il fosfato di zinco reagisce con gli acidi dello stomaco del roditore generando un gas tossico che uccide il topo o il ratto in uno o due giorni. Tendiamo a non utilizzare trappole a base di anticoaugulanti perché la morte del topo si verifica solo una o due settimane dopo l’ingestione. Gli operatori di Crocea monitoreranno e rinnoveranno costantemente la presenza di esche consumate nei dispensers per garantire la piena efficacia della derattizzazione.

Il vantaggio della derattizzazione con esche anticoagulanti rispetto a quelle con il fosfato di zinco è tuttavia quello che sopravvenendo la morte in ritardo i topi non associano la morte all’esca e quindi continueranno a cibarsene.

Ai dispensers possono essere combinate diverse metodologie di lotta fisica, come le trappole, le gabbie, i collanti e i dissuasori ad ultrasuoni. Preferiamo non utilizzare collanti poiché questo metodo di cattura è piuttosto cruento. Utilizziamo le gabbie invece solo quando il cliente ci chiede esplicitamente di non uccidere topi e ratti. Oppure se si è all’interno di zone naturali protette.

Quando viene interrotta la campagna antimurina, verranno poste delle esche virtuali all’interno delle strutture. Queste esche, che non contengono veleno, ma coloranti ed possibile capire se i topi sono ancora presenti attraverso il ritrovamento di feci colorate.

Alimentazione e attività dei roditori

I topi e i ratti sono principalmente attivi dopo il tramonto. La ricerca del cibo è una importante attività notturna per i roditori. Anche quando non trovano del cibo i topi hanno bisogno di rosicchiare per mantenere i loro denti in forma, talvolta utilizzano l’intonaco, talvolta i fili elettrici, talvolta gli armadi.

Dove passa un dito passa un topo, essi possono schiacciare il loro corpo e infilarsi in un’apertura larga anche solo due centimetri. Possono saltare fino ad un metro e camminare in equilibrio su fili sottili, e persino nuotare per grandi distanze attraverso le fogne.

Hanno una vista poco efficace, ma un senso dell’olfatto e del gusto sviluppatissimi. Possono sentire l’odore del cibo a distanze lunghissime, camminando al buio per raggiungerlo. E facendosi strada attraverso i loro baffi. Con il cibo a disposizione topi e ratti sono noti per produrre più di venti o trenta escrementi al giorno.

Sono soliti utilizzare molta della loro energia per costruire dei ripari. A seconda delle specie possono scavare tane nei giardini, nidificare fra i cespugli oppure all’interno di una struttura costruita. Una volta che hanno stabilito un percorso dal nido alle fonti di approvvigionamento di cibo sono soliti mantenere questo percorso percorrendolo costantemente. Fra le tecniche per individuare il passaggio dei topi esistono anche delle polvere traccianti, che si spolverano a terra con un setaccio per farina.

Derattizzazione HACCP

Per attività commerciali che vengono a contatto con alimenti esiste l’obbligo di derattizzazione HACCP a carattere annuale con prodotti specifici e ad uso professionali, nel rispetto della certificazione

Rapporti e documentazione

Per le aziende e i condomini Crocea garantisce la stesura di un report dettagliato alla fine di ogni campagna, con un elenco degli interventi effettuati e delle esche consumate.

Il nostro personale ha una buona conoscenza delle tecniche più efficaci di rimozione dei topi e dei ratti. Questo deriva dal considerevole numero di occasioni che si hanno nella nostra città di intervenire contro questi parassiti.

Contatta Crocea

Vai alla pagina Contatti per scriverci e avere maggiori informazioni sui nostri servizi di derattizzazione.

Crocea è derattizzazione, sanificazione e disinfestazione degli ambienti.
Per saperne di più sulla normativa europea EN 16636 (edizione marzo 2015), che seguiamo per offrire i nostri servizi di disinfestazione e sanificazione clicca qui.